CRISI DI CRISI DI SOVRAINDEBITAMENTO: requisiti e procedure.

Il consumatore, per poter accedere alla cosiddetta crisi di sovraindebitamento, deve presentare dei requisiti:

  • Essere un consumatore, non un soggetto fallibile

  • Non aver chiesto nei 5 anni precedenti alcune delle procedure previste per il risanamento dei debiti

  • Fornire tutta la documentazione idonea sul proprio bilancio economico familiare

 

Una volta accertati i requisiti per poter accedere alla procedura di crisi di sovraindebitamento, il consumatore deve rivolgersi al O.C.C. preferibilmente mediante patrocinio qualificato.

Questi organismi, che devono avere le abilitazioni concesse attraverso la legge da parte del legislatore italiano, stipulano insieme al consumatore un prospetto economico di tutte quelle che sono le sue entrate, per poi stabilire le modalità di rientro delle obbligazioni che il consumatore debitore ha precedentemente contratto con diversi creditori.

 

In questa fase è di fondamentale importanza che il consumatore dimostri la sua buona fede, ossia la possibilità da parte del consumatore stesso di mettere a disposizione di questi organismi tutta la documentazione inerente la sua vera situazione patrimoniale, quindi quelle che sono le vere uscite mensili a cui il debitore consumatore deve fare fronte.

Un volta che le O.C.C. o i professionisti abilitati hanno redatto insieme al consumatore questo piano, verrà depositato in Tribunale, in attesa dell'omologa con provvedimento inibitorio per ogni azione dei creditori, ponendo il consumatore in salvo.

 

Ti piace questo contenuto? Condividilo sui social:

28-11-2018